altrove open call

OPEN CALL

STATEMENT

altrove è un’open call rivolta a fotografi che hanno indagato le periferie.

Periferie: luoghi di confine che circondano la città, perimetri esterni, circonferenze. Siamo abituati a pensare alle periferie come a ciò che sta al margine, che sta fuori dal centro, che sta altrove. Eppure si tratta spesso dei luoghi della nostra esistenza quotidiana: quelli dell’intimità, della casa, lontani dalla frenesia urbana. Luoghi della quotidianità e proprio per questo maggiormente esposti al rischio di passare inosservati, sotto silenzio, anche per via della loro distanza geografica dal centro, fulcro della vita culturale e lavorativa della città, dove si concentrano eventi, iniziative, nonché storia ed arte.

Periferie: campi e fabbriche, zone industriali e artigianali, ma anche residenziali; palazzi grigi, alti e spogli, o ville a schiera, eleganti e raffinate.

Oggi la periferia non è più periferia, ma periferie. Un luogo non più riconducibile ad un’unica forma, alla configurazione del margine, del confine, ma multiforme, variabile, ricco di sfaccettature.

Stiamo cercando fotografi che offrano uno sguardo sulle periferie, in grado di far emergere le potenzialità espressive di cui sono portatrici e di restituire un punto di vista su di esse, una delle numerose sfaccettature della loro essenza, in una prospettiva tutta personale.

REGOLAMENTO

Con l’iscrizione al bando si accetta automaticamente il presente regolamento: 

  1. L’open call è aperta ai fotografi dai 18 anni, compiuti al momento dell’iscrizione, ai 35, effettivi il giorno della registrazione.
  2. I partecipanti devono presentare un’unica serie pertinente al tema delle periferie, composta da un minimo di 5 scatti ed un massimo di 7. Le immagini devono essere nominate nel seguente modo: nome_cognome_titoloprogetto_01.jpg (lato lungo 1500 px, 72 dpi).
  3. Gli autori devono compilare il PDF scaricabile dal sito.
  4. I candidati devono presentare un portfolio del proprio lavoro, compreso di art statement, in formato PDF.
  5. Entro il 12 Maggio 2019, 26 Maggio 2019 (deadline prorogata) alle 23:59 (GMT+0) tutti i materiali sopraelencati dovranno essere inviati in un unico WeTransfer all’email ciao@altroveopencall.com. Il mancato invio di uno o più file richiesti implica automaticamente l’esclusione del candidato dal bando.
  6. Gli autori dei progetti selezionati per la mostra si impegnano a inviare le fotografie in alta risoluzione per la stampa entro il 27 maggio 2019.
  7. I partecipanti acconsentono all’utilizzo di tutti i materiali forniti per la comunicazione web e cartacea della mostra.
  8. Ciascun candidato dichiara che ogni eventuale persona ritratta ha dato il proprio consenso all’esecuzione del lavoro.
  9. Ogni autore riconosce di avere la paternità e l’originalità delle immagini e che queste non presentino alcun contenuto offensivo né materiali che violino la legge.
  10. L’Accademia di Belle Arti SantaGiulia, in qualità di organizzatore della manifestazione, non si assume nessuna responsabilità sulle informazioni dichiarate e fornite dagli artisti a supporto dei loro progetti.
  11. L’Istituzione si impegna a realizzare a proprie spese l’intero progetto espositivo.
  12. Ogni fotografo mantiene i diritti d’autore delle immagini.
  13. Conclusa l’esposizione, i lavori selezionati verranno conservati dall’Accademia di Belle Arti SantaGiulia a fini di archiviazione e divulgazione delle proprie attività.
  14. Le decisioni prese dalla giuria, composta dalle curatrici e da Alessandro Mancassola, sono insindacabili.
  15. Non possono partecipare al bando i dipendenti e collaboratori del Gruppo Foppa.

Per maggiori informazioni contattare l’organizzazione all’email 

ciao@altroveopencall.com